In Europa l’It supera le telecomunicazioni

Workspace

Secondo il rapporto Eito, l’Ict europeo riparte grazie a software e servizi
It

In Europa l’It supera le telecomunicazioni, comunque crescono cellulari e banda larga, e software e servizi It trainano l’Ict europeo. Il Rapporto Eito 2007 vede ros a nel Vecchio Continente: certamente non corre al ritmo forsennato di Cindia (in crescita del 20% all’anno), ma dopo un incremento del 3,6% nel 2006, nel 2007 si stima del 4,4% e nel 2008 del 4,7%. Per il 2008 l’Unione Europea si prevede una crescita del 5,4%, superiore al 5,1% degli Stati Uniti. I tassi potrebbero anche essere superiori se il Pil europeo si manterrà in ascesa. La corona dell’It europeo va alla Spagna in crescita del 6%, la Germania invece frena (con crescita zero nelle Tlc), anche l’Italia segue le tendenze di crescita e dovrebbe allinearsi all’Europa in un paio d’anni. Nel mercato software, l’Italia dovrebbe raggiungere una crescita del 3% nel 2007 e nel 2008 addirittura del 6%. Il nostro paese è sotto la media europea nei servizi It: con un incremento nel 2007 dell’1,9% e per il 2008 previsto del 2,9%. Le linee di telefonia mobile in Europa sono circa 800 milioni, quasi due per abitante.

Una linea xDSL su tre si trova in Europa, dimostrando la vivacità della banda larga nel Vecchio Continente. Il Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha confermato che la gara per la distribuzione della frequenze per il Wi-Max si terrà entro l’estate. Per confermare la crescita bisogna però investire di più in Ricerca e in formazione: l’Europa è avvisata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore