In Francia passa la legge contro il Drm dell’iPod

AccessoriWorkspace

La riforma della legislazione francese sul copyright avrà un impatto sul mercato musicale digitale

La Francia ha approvato a stragrande maggioranza la riforma della legislazione sul diritto d’autore. La legge a pprovata dall’Assemblea Nazionale francese si chiama Droits d’Auteur et Droits Voisins dans la Société de l’Information. La legge prevede l’interoperabilità tra i sistemi anticopia, e obbliga a consentire il trasferimento di contenuti legalmente acquistati da una piattaforma all’altra. La legge francese in pratica scardina l’abbinamento forzarto, per esempio, tra iTunes e iPod: la legge è contro il legame tra download di file e utilizzo di determinati player di musica digitale. La nuova legge non ha però solo nel mirino i Drm oggi non interoperabili di Apple e Microsoft, ma soprattutto cerca di punire severamente la pirateria. Sono previste multe per chi scambia file protetti da copyright, o aggira i sistemi anticopia; pene detentive fino a tre anni, per chi invece produce e vende software di condivisione. Parigi ha dato la sua interpretazione dell’Eucd europea, e con la nuova normativa dà un segnale a tutta l’Unione europea.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore