In Francia tre nuovi editori contro Google Books

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Colpevole: Apple fece cartello sui prezzi degli e-book con gli editori

Gallimard, Flammarion e Albin Michel denunciano Google Books per violazione di copyright e proprietà intellettuale. Causa da quasi 10 milioni di euro

Google Books è di nuovo al centro della scena giudiziaria. Succede in Francia dove tre prestigiosi editori, del calibro di Gallimard, Flammarion e Albin Michel, denunciano Google Books per violazione di copyright. I tre editori chiedono 1000 euro per ogni titolo passato allo scanner: 9,8 milioni di euro in totale, visto che in tutto i librio di cui è stata violata la proprietà intellettuale sarebbero 9.797 volumi, di cui 4302 di Gallimard, 2950 di Flammarion e 2545 per Albin Michel.

La denuncia arriva dopo la condanna di Google nella causa che contrapponeva il motore di ricerca contro La Martinière. La digitalizzazione dei libri aveva portato alla condanna di Google a pagare 300mila euro all’editore transalpino, il gruppo La Martiniere, proprietario anche della casa editrice Editions du Seuil. Le Editions du Seuil avevano fatto domanda di risarcimento danni per 15 milioni di euro, accusando Google di riproduzione non autorizzata di estratti da oltre 10.000 volumi. Ma il tribunale ha riconosciuto solo 300 casi, tagliando drasticamente la sanzione comminata.

Ma non solo in Francia Google Books è sulla graticola e non trova l’uscita dal tunnel giudiziario. Anche negli Usa non è ancora andato in porto il patteggiamento da 125 milioni di dollari fra Google e gli editori, per porre fine alla lunga class action su Google Books. Lì a bocciare  l’accordo è stato il giudice per il nodo gordiano dei “libri orfani“.La vertenza giudiziaria negli Stati Uniti era sbocciata nella causa del 2008, dopo che nel 2004 Google aveva avviato una massiccia attività di digitalizzazione di opere letterarie, in collaborazione con una serie di biblioteche americane. L‘accordo serve a mettere la parola fine alla class-action tra Google e gli editori Usa: servirà anche a permettere a Google di rendere accessibili milioni di libri online, attraverso Google eBookstore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore