In Inghilterra 10 milioni di sterline per limitare il gap nelle conoscenze informatiche

Management

Culture Online è il progetto per offrire occasioni di educazione sulle tecniche informatiche alle fasce sociali deboli

Il Governo Britannico ha lanciato un progetto da 10 milioni di sterline per distribuire 12.000 pc e periferiche alle persone a basso reddito. Il progetti pilota raccoglie leredità di un alfa pilota sperimentato lo scorso anno nellarea di Kensington a Liverpool, dove alcune centinaia di famiglie hanno ricevuto gratuitamente computer, stampanti e modem. Presentando il nuovo progetto, il ministro per leducazione e la tecnologia del Governo inglese, ha sottolineato come il solco tra chi ha accesso e chi non lo ha alle nuove tecnologie, si fa sempre più marcato. Il progetto punta a una spartizione più equa nellaccesso alle nuove tecnologie e questo dovrebbe servire anche a una ripartizione delle risorse tra le fasce sociali a basso reddito. Alla distribuzione dei pc si affiancherà anche un programma distruzione online che partirà allinizio del prossimo anno. Oltre ad imparare le funzionalità base, gli utenti potranno così vedere una performance di unopera teatrale e visitare dei musei. Per la prima volta mostre e performance live potranno essere seguite da una vasta utenza collegata da casa o da altri luoghi pubblici ha spiegato il segretario per la cultura Chris Smith. Lobiettivo di Culture Online è dare ai giovani le opportunità di apprendimento a lungo termine e laccesso a risorse di alta qualità come musei, gallerie, archivi cinematografici e librerie.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore