In Italia il cloud supera il miliardo di euro

AziendeCloudMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Il cloud computing in Italia supera il miliardo di euro
5 6 Non ci sono commenti

Il Public cloud rappresenta la componente minoritaria, ma cresce più in fretta. Ecco i settori che in azienda fanno maggior utilizzo di servizi e piattaforme informatiche basate sul cloud

La spesa in cloud computing sfiora gli 1,2 miliardi di euro e ha messo a segno un incremento del 31% rispetto al 2013. In Italia il cloud ha superato il giro di boa del miliardo di euro. Secondo l’Osservatorio Cloud & Ict as a Service, giunto alla quarta edizione e promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, il mercato del cloud computing in Italia vale 1,18 miliardi di euro, di cui 320 milioni di euro spesi in Public cloud, mentre il Cloud Enabling Infrastructure detiene lo scettro in Italia con 860 milioni di euro. La prima componente, rappresentata dai servizi nella nuvola offerti da soggetti esterni, ha registrato un aumento del 40% in un anno, mentre la seconda componente – quella del percorso abilitante delle aziende (portali aziendali che offrono servizi ai dipendenti, i sistemi per gestire tablet e PC azienda) – è cresciuta del 28% rispetto al 2013.

In ogni caso, il sorpasso del miliardo di euro segna il crollo della diffidenza verso il cloud computing da parte dei Cio, i responsabili tecnici e informatici delle aziende.

Il cloud computing in Italia supera il miliardo di euro
Il cloud computing in Italia supera il miliardo di euro

Nonostante il dominio dell’approccio interno, tra gli ambiti applicativi dove si amplia il raggio d’azione del modello Cloud, spiccano: Social & Web Analytics (32%), Human Resources (26%), Posta elettronica & Office Automation (23%), Enterprise Social Collaboration/Intranet (15%), Document Management (13%), senza dimenticare e-commerce (15%), Soluzioni verticali per il business (11%) e Crm & Sales (8%). “A distanza di un anno i numeri di mercato evidenziano come l’opportunità di un `cambiamento possibile´ è a tutti gli effetti un trend dirompente” ha sottolineato Mariano Corso, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Cloud & Ict as a Service. “Questo trend potrà incidere in modo significativo sulle modalità di fruizione delle tecnologie, condizionando fortemente le scelte strategiche e di investimento delle imprese“, per concludere: “La portata di questo cambiamento va ben al di là degli aspetti informatici, insieme a Mobile, Social e Big Data, il Cloud può abilitare una vera e propria rivoluzione organizzativa, capace di cambiare il modo di diffondere le informazioni, prendere decisioni e collaborare all’interno e all’esterno dell’organizzazione, ridando slancio e produttività alle imprese del nostro Paese“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore