In Italia quasi una canzone su cinque è digitale: in streaming o download

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

I ricavi della musica ascoltata o scaricata da internet e mobile in Italia sono cresciute del 9 %. Una crescita tuttora trainata dal download, ma ancora lontano dalle medie europee

Cresce la musica digitale, proprio nell’anno in cui i Beatles sbarcano su iTunes. Nei primi nove mesi del 2010 il fatturato derivante dalla musica ascoltata o scaricata da internet e mobile in Italia è cresciuto del 9 % attestandosi a 16,1 milioni di euro. Una crescita tuttora trainata dal download, ovvero i brani venduti tramite i negozi digitali, saliti del 14 %. Ormai il 18% della musica è digitale, e riguarda quasi un brano su cinque.

In aumento anche i ricavi dagli abbonamenti, cresciuti del 41 % anche se complessivamente il mercato digitale italiano, pur rappresentando ormai più del 18 % del totale delle vendite di musica nel paese rimane ancora indietro. Infatti la media europea ha già superato il 25 %. I dati sono stati diffusi nel corso del Digital Music Forum 2010 organizzato da FIMI, la federazione di Confindustria che rappresenta le principali aziende discografiche italiane.

La classifica di Fimi su Facebook
La classifica di Fimi su Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore