In manette "gang" di spammer

AccessoriWorkspace

Le autorità americane hanno smantellato una delle più grandi organizzazioni di spammer al mondo

BOSTON (Usa) – Le autorità americane hanno smantellato una delle più grandi organizzazioni di spammer al mondo: il gruppo, sette individui di varia nazionalità, è ritenuto responsabile dell’invio di miliardi di messaggi truffaldini e di pubblicità non richiesta. L’organizzazione operava attraverso vari server sparsi per il mondo, dal Principato di Monaco all’Australia. Le accuse rivolte al gruppo sono piuttosto gravi: la gang avrebbe infatti utilizzato il canale dello spam per vendere non solo prodotti improbabili e medicinali d’ogni genere, ma anche software piratato. “La loro attività metteva a rischio l’economia e la sicurezza dei cittadini”, ha commentato il giudice Tom Reilly, titolare delle indagini che hanno portato all’arresto dei sette criminali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore