In ordine sparso verso l’abolizione dei costi di ricarica

AziendeMercati e Finanza

Gli operatori telefonici si adeguano al Decreto Bersani.

Parte il decreto del governo che impone l’abolizione dei costi di ricarica per la telefonia mobile. La prima ad adeguarsi sarà 3: la società cinese abolirà i costi in più già dal 2 marzo su tutti piani tariffari e senza aumenti. Vodafone si adeguerà a partire da domenica. La società invierà un SMS per avvisare gli utenti. Wind ha abolito da oggi i costi di ricarica, ma, non si sa come mai, solo per i nuovi profili tariffari. Telecom comincerà da lunedì 5 marzo e il ribasso riguarderà tutte le ricariche. Non prevede per il momento aumenti di tariffe, come del resto fanno anche i suoi principali concorrenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore