In & Out/ Chi sale e chi scende nelle tariffe mobili e VoIP

NetworkProvider e servizi Internet

La bussola per orientarsi nella giungla della telefonia mobile e di quella su Internet. Questa settimana mettiamo sotto la lente il roaming dati di Tim e Wind

La rubrica settimanale In & Out/ Chi sale e chi scende nelle tariffe mobili e VoIP analizza le tariffe della telefonia mobile e VoIp. Vediamo chi è In e chi Out questa settimana. In sono Daily Data Europe di Tim e Roaming No Limit di Wind. Out è Tim a consumo con costi troppo elevati.

Tim offre il r oaming dati in Europa a 0,8 cent al KByte (8 euro al MByte), per navigare via cellulare o PC Card/Modem Usb. Ma con poche pagine visitate e email scaricate, l’addebito può arrivare a dieci euro.

Più conveniente per i clienti business è Tim Daily Data Europ e: include 30 MByte di traffico dati in 12 euro al mese (Iva inclusa). L’offerta Tim vale nei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheri a.

Wind lancia Roaming No Limit: 3 euro al mese, per navigare a 0,3 cent al KByte tramite Pc Card/Modem o Blackberry. Valida negli Usa (a differenza di Tim), l’offerta è valida nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia, Norvegia, Svizzera e Stati Uniti.

La Ue ha lanciato una consultazione pubblica per verificare se sul roaming dati siano necessari tagli dei prezzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore