In & Out/ Gsm compie 20 anni e Tagli roaming UE

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
Neelie Kroes, UE

La Ue dimezza il costo per chi usa smartphone e tablet in roaming. I nuovi tetti massimi fissati dall’Unione europea

La Ue dimezza il costo per chi usa smartphone e tablet in roaming: Ancora i prezzi sono troppo alti. Parliamo del roaming non solo per le chiamate dall’estero, ma anche per il roaming dati. La UE ha ancora tagliato il tetto massimo fissato dall’Ue. Ora è fissato a 35 centesimi al minuto (Iva esclusa) per le chiamate effettuate, contro i 39 attuali, e ad 11 centesimi per quelle ricevute contro i 15 odierni. La UE riducxe i prezzi anche dello scambio di dati: in roaming non potranno scavalcare i 50 centesimi per megabyte, contro gli 80 centesimi di oggi. I nuovi tetti tariffari sarannoin vigore fino al 30 giugno 2012.

Questi nuovi massimali tariffari ridurranno temporaneamente i prezzi al dettaglio per le chiamate vocali effettuate e ricevute mentre siamo in visitain un altro stato membro dell’Ue, nel corso del prossimo anno“, ha detyto la commissaria europea all’Agenda digitale Neelie Kroes. Bisogna tuttavia “affrontare i problemi legati al roaming alla radice, mediante una strategia strutturale di lunga durata: per questo la Commissione si accinge a presentare nuove proposte globali per offrire soluzioni a lungo termine al problema fondamentale, ossia la mancanza di competitivita’ sui mercati del roaming“.

I tagli al roaming non hanno sortito l’effetto di incrementare la concorrenza nei servizi di roaming. Ora la UE punta ad azzerare o quasi le differenze dei costi tra chiamate e scambio dati nazionali e in roaming entro il 2015.

Gsm compie 20 anni: Era il 1 luglio 1991 quando avvenne la prima chiamata al mondo GSM su rete commerciale tra l’allora primo ministro finlandese Harri Holkeri e Kaarina Suonio vice sindaco della citta’ di Tampere. La prima rete GSM era stata costruita da Telenokia e Siemens – l’odierna Nokia Siemens Networks – per conto dell’operatore finlandese Radiolinja oggi Elisa. “Nel corso di questa prima chiamata GSM, il primo ministro Harri Holkeri e il vice sindaco Kaarina Suonio testarono i benefici della nuova tecnologia digitale GSM (Global System for Mobile Communications) in particolare la superiorita’ in termini di qualita’ della voce, sicurezza e il fatto che l’identita’ del telefonino risiedesse nella SIM card, rendendo quindi piu’ facile per i consumatori scegliere e cambiare modello a piacimento“. Lo standard GSM venne adoittato nel 1987 in Europa come standard per la telefonia mobile digitale. La seconda generazione di questa tecnologia mobile apriva al traffico dati e voce, inoltre, l’elevata qualita’ delle chiamate GSM, il roaming internazionale semplificato e il servizio SMS posero le basi per il boom nell’utilizzo del telefono cellulare.

Neelie Kroes, Agenda Digitale UE
Neelie Kroes, Agenda Digitale UE
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore