In & Out/ Vodafone lancia Samsung Nexus S, Class action contro tassa cellulari, Rimborsi per i disservizi al telefono e Consultazione Voip

MarketingNetworkProvider e servizi Internet

Sta per arrivare a scaffale Samsung Nexus S con tecnologia NFC: prezzi e tariffe di Vodafone. Stop alla tassa governativa sui cellulari: Adoc invita gli utenti a richiedere il “maltolto”. I rimborsi per i disservizi al telefono e la consultazione Agcom su Voip e neutralità rete

Vodafone lancia Samsung Nexus S: Vodafone, forte del 25% del mercato smartphone, lancerà settimana prossima Samsung Nexus S, il primo smartphone equipaggiato con il sistema operativo Android 2.3 (Gingerbread), con due processori (uno per la gestione delle comunicazioni e uno per la multimedialità), è dotato anche di tecnologia NFC (Near Field Communication) per i micropagamenti. NFC trasforma il cellulare in un borsellino. Altri punti di forza sono: la gestione dei video HD (Nexus S può riprodurre anche Divx, MPEG4 e H264);la fotocamera da 5 Megapixel con zoom 3x e flash a Led, oltre a videocamera frontale per le videconferenze; display Super Clear LCD da 4 pollici (touchscreen) con risoluzione 800×480 pixel; design curvilineo e bombato; supporto di Gps, Flash, streaming video; capacità da hotspot Wi-Fi per condividere il collegamento a Internet con altri dispositivi o computer. Da Vodafone a 549 euro oppure a 29 euro al mese con un contratto da 24 mesi.

Class action contro tassa cellulari: L’Adoc, l’associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori, sta organizzando una sorta d’istanza collettiva per chi vuole farsi restituire la tass non dovuta, bocciata da un tribunale del Veneto. Basta scaricare la lettera di diffida da inviare, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, alla propria compagnia telefonica, allegando copia delle fatture e delle ricevute di pagamento. Agli utenti potrebbero essere restituite cifre fra 185,76 e 464,76 euro per tre anni.
Rimborsi per i disservizi al telefono: L’AgCom ha deciso l’obbligo per i gestori telefonici di rimborsare i propri clienti in caso di prolungati e gravi disservizi. Una ritardata attivazione di una linea telefonica costerà all’operatore 7,50 euro di rimborso per ogni giorno di ritardo; stessa cifra in caso di ritardo per la portabilità del numero fisso. Il rimborso sarà invece di 2,50 euro al giorno per i ritardi nella portabilità dei numeri mobili.

Consultazione AgCom su Voip, neutralità rete e P2p: L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) chiede agli stakeholder, i soggetti del mercato coinvolti, di aprire una consultazione su Voice over Ip (la telefonia su Internet o Voip), neutralità rete (net neutrality) e Peer to peer (P2p). La delibera 649/09/CONS aveva già avviato indagini sulle “lnuove logiche e tecniche commerciali che governano il mercato delle comunicazioni mobili e personali”: dalle implicazioni tecnologiche a quelle economico-giuridiche, fino a quelle regolamentari. Ora si enta nella seconda fase di pubblica consultazione, focalizzata solo sullo scottante tema della neutralità della Rete: la questione delle discriminazioni di servizi e contenuti. AgCom vuole trovare “il giusto equilibrio tra la parte di banda (e di Rete) da dedicare ai servizi che necessitano di una gestione e la parte di banda che deve continuare a garantire l‘accesso ad Internet sulla base del principio del best effort“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore