In & Out/L’estate calda delle rimodulazioni tariffarie di Tim e Vodafone

Mobility

La bussola per orientarsi nella giungla della telefonia mobile e di quella su Internet. Questa settimana mettiamo sotto la lente le rimodulazioni tariffarie di Tim e Vodafone

La rubrica settimanale In & Out/ Chi sale e chi scende nelle tariffe mobili e VoIP analizza le tariffe della telefonia mobile e VoIp. Vediamo chi è In e chi Out questa settimana. In sono Altroconsumo, artefice di una analisi delle tariffe, e Adiconsum che, insieme ad altre associazioni di consumatori, difende i consumatori presso Authority e Antitrust, Out sono Tim e Vodafone, protagoniste della lunga estate calda della telefonia mobile.

Tariffe rimodulate di Tim e Vodafone: secondo elaborazioni dell’associazione indipendente Altroconsumo , Tim e Vodafone hanno rincarato i costi medi per gli utenti da 49 a 83 euro in un anno. I vecchi piani tariffari di Tim (Tim Club, Unica e ZeroScatti) sono rincarati di 0,05 centesimi, pari a 3 centesimi in più al minut o, con aumenti che in media sono tra il 10 e il 20%. Nel caso di Vodafone il cambiamento di tutti i piani tariffari è personalizzato.

Vodafone Italia risponde alle lamentele relative alle rimodulazioni tariffarie: in merito alle richieste di informazioni pervenute da parte dell’Antitrust e AgCom, Vodafone Italia ritiene che consentiranno un positivo chiarimento sulle trasparenti modalita’ di comunicazione ai propri clienti adottate nell’operazione di semplificazione della struttura tariffaria. In tal senso si è subito attivata fornendo in piena collaborazione tutti gli elementi richesti dalle Autorita’.

I clienti interessati sono stati informati delle condizioni economiche, delle modalita’ gratuite di:cambio piano, recesso e restituzione del credito residuo, attraverso cinque canali: un sms individuale, un numero gratuito dedicato (42593) che fornisce informazioni sulle condizioni del singolo cliente, comunicati sulla stampa nazionale, numero di assistenza clienti 190, sito web e area personale fai da te. Le informazioni sono state fornite in largo anticipo rispetto all’avvio della semplificazione, fissato al primo di ottobre.

Le modalita’ di comunicazione, nel contenuto e nelle tempistiche, seguono le indicazioni date in altre occasioni analoghe delle Autorita’.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore