In prigione gli autori di Zotob

CyberwarSicurezza

Nell’agosto del 2005 un virus, denominato Zotob, ha fatto strage di Pc
equipaggiati con Windows 2000. I responsabili sono stati condannati alla
reclusione

RABAT (MOROCCO). Le autorità giudiziarie marocchine hanno emesso la sentenza contro gli autori di Zotob, il virus che ha mietuto centinaia di vittime (computer con sistema operativo Windows 2000) nell’agosto 2005. Il virus, che ha colpito numerosi utenti domestici, ma soprattutto reti aziendali (oltre un centinaio negli Usa), è stato scritto da Farid Essebar, all’epoca diciottenne, un marocchino nato in Russia. Essebar e il suo complice, Achraf Bahloul, ventenne, sono stati arrestati immediatamente dalle autorità inquirenti. Essebar non è stato così furbo. Quando gli agenti hanno sequestrato il suo computer, vi hanno trovato una copia del codice sorgente del virus e chiare indicazioni sul percorso della directory dove risiedeva il file (C:Documents and SettingsFarid). Essebar è stato condannato a due anni di reclusione, mentre Bahloul a uno.

StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore