In Usa il secondo quarter dei big dellIct spinge la Borsa

Workspace

Tornano in profitto Ibm, Intel e Motorola. Bene anche Boeing, Citigroup e Ford

Finalmente buone notizie per la Borsa americana dallindustria dellIct. Motorola ha annunciato che paregger il bilancio nel trimestre in corso, dopo essere riuscita ad ammortare il disavanzo di un miliardo e 360 milioni di dollari determinato dai processi di ristrutturazione. La notizia ritenuta particolarmente positiva, in quanto il nuovo corso dovrebbe permettere di smaltire completamente i postumi del bruttissimo 2000 (7 miliardi di dollari di perdite). Il terzo trimestre di questanno dovrebbe quindi fare registrare un utile di 2 centesimi di dollaro per azione (che potrebbero diventare 10 nel quarto e ultimo trimestre 2002). Tutto ci ha riportato in auge il titolo, che ha chiuso al 6%. Bene anche Intel, che ha raddoppiato gli utili rispetto al 2001, nonostante lannuncio di dati di bilancio inferiori alle aspettative. A Wall Strett, il titolo riuscito comunque a guadagnare anche il 7%. Notizie positive anche da Ibm, che aveva reso noti i risultati del proprio secondo trimestre dopo la chiusura dei mercati. Le azioni di Big Blue hanno raggiunto gli 84 centesimi di dollaro, un indice superiore al tetto previsto dagli analisti (83 centesimi). Visto che era stata sufficiente lattesa per i risultati del secondo quarter per fare guadagnare ai titoli di Armonk il 2% a Wall Street, si pu prevedere che la positivit dei dati diramati possa ulteriormente rafforzare lattuale trend.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore