In viaggio verso il futuro

Network

I nuovi media digitali si diffondono a incredibile velocità. MP3 e DVD prenderanno il posto dellautoradio? Un futuro che è già realtà grazie a Traxaudio

Immaginate un viaggio in automobile nel prossimo futuro mentre il pilota automatico vi porta tranquillamente a destinazione, vi rilassate scegliendo un brano musicale dalla vostra collezione, che è interamente memorizzata nel computer di bordo e pronta per essere ascoltata in qualunque momento. Non cè pericolo che i bambini disturbino il vostro ascolto stanno guardando i cartoni animati (col sonoro in cuffia) e staranno tranquilli per un bel po. Potete rilassarvi e godervi la musica e il panorama… E se vi dicessimo che questo non è il futuro ma il presente? Probabilmente ci rispondereste che le automobili non hanno il pilota automatico, e purtroppo avreste ragione. Tutto il resto però è già realtà. Abbiamo avuto la possibilità di provare mStation e mStation Cinema, due prodotti Traxaudio (la divisione audio della Traxdata). Si tratta rispettivamente di un lettore di file MP3 appositamente concepito per luso in automobile, e di un sistema di schermi wireless che permette di guardare un film in macchina o altrove senza la necessità di complicate installazioni. Traxaudio ci ha gentilmente fornito anche unautovettura sulla quale i prodotti erano già installati e pronti per luso. Non era unastronave ma, a causa dei giganteschi ragni spaziali dipinti sulle fiancate (simbolo della nuova linea di prodotti), la gente per strada ci guardava come se lo fosse. Il jukebox per auto mStation ha le dimensioni e laspetto di unautoradio estraibile. Allinterno è presente un hard disk da 10 Gb di capienza, sufficiente a contenere unenorme quantità di musica in formato MP3 (per gli incontentabili, è inoltre possibile installarne uno di dimensioni maggiori). Per darvi unidea, anche utilizzando MP3 con un rapporto di compressione non elevatissimo in modo da preservare la qualità, dovreste ascoltare musica ininterrottamente per dieci giorni prima di essere costretti a riascoltare un brano per la seconda volta. Per caricare gli MP3 lo si estrae dallauto e lo si inserisce nel computer, dove viene visto esattamente come se fosse un qualsiasi hard disk. È possibile così trasferire sul disco la propria collezione di file MP3, e anche organizzarli in cartelle in modo che ciascuna delle persone che usano il veicolo possa mantenere i propri file distinti da quelli altrui. La qualità dellascolto ci ha veramente entusiasmati. Difficile, se non impossibile, distinguerla da quella di un lettore di CD, se non per il fatto che la quantità di musica a disposizione è enormemente maggiore e che la ricerca dei brani avviene in maniera praticamente istantanea, senza ritardi. La selezione dei brani avviene tramite un display che può essere installato in una posizione a piacere sul cruscotto, oppure tramite un telecomando a raggi infrarossi. Nel complesso si tratta di una valida alternativa al consueto lettore di CD, a un prezzo (1.990.000 lire) che non è certamente proibitivo, rispetto agli standard del settore. Se mStation richiede una complessa installazione allinterno dellauto, mStation Cinema invece non ne richiede alcuna. Il visore infatti è di dimensioni molto ridotte, con schermo a colori, dotato di altoparlanti e presa per cuffie, nonché di cinghie che permettono di fissarlo, per esempio, al poggiatesta dellautomobile. Lassenza di cavi permette di montare e smontare il tutto molto rapidamente quando si desidera mettere lapparecchio al riparo dei ladri o spostarlo su unaltra vettura. La batteria che consente al visore di funzionare è ricaricabile, anche tramite la presa dellaccendisigari dellauto. Ovviamente guardare un film su mStation Cinema non è come vederlo sullo schermo gigante di una sala cinematografica, ma la qualità dellimmagine e del sonoro è più che soddisfacente. Per un simile comfort ci si può aspettare un prezzo piuttosto elevato servono infatti 3.990.000 lire per portarsi a casa (o meglio in macchina) due visori mCinema e la minuscola centralina trasmittente. Attenzione il prezzo non comprende il lettore DVD portatile, che dovrà essere fornito dallutente. Senza di esso, i display non avranno nulla da visualizzare. Sono bastate poche ore di utilizzo per convincerci che prodotti di questo tipo sono destinati in futuro a una grande diffusione. Chi ha lo spirito del pioniere può accomodarsi fin da subito sono già in vendita! Se vuoi leggere larticolo completo scarica il pdf.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore