Inaugurato il bio-incubatore Toscana Life Sciences

Aziende

Si tratta del nucleo iniziale del Parco Scientifico e Tecnologico toscano nel
settore biomedicale e delle biotecnologie

Inaugurato a Siena, nel campus di Torre Fiorentina, il Bio-incubatore di Toscana Life Sciences, passo concreto per lo sviluppo del Parco Scientifico nel settore biomedicale e delle biotecnologie. Con un investimento complessivo di circa 12 milioni di euro, il Bio-incubatore dispone di laboratori completamente attrezzati da destinare alle imprese e aree di utilizzo comune, compresa un’area destinata ad uffici per l’erogazione di servizi di supporto in ambito amministrativo, legale, finanziario e di business development. Il Bio-incubatore conta inizialmente su circa 2.000 metri quadrati tra uffici e laborator i completamente attrezzati e sarà in grado di ospitare, a regime, una decina di società start-up, per un totale di circa 80 addetti. A sostegno della fase iniziale delle imprese è stata recentemente costituita BioFound (Fondazione e Banca Mps, Finanziaria Senese di Sviluppo, Fidi Toscana) per il supporto finanziario e servizi di consulenza, che prevede di soddisfare un fabbisogno stimato in 15 milioni di euro nei prossimi tre anni. A battesimo anche le prime imprese, selezionate a seguito di un bando internazionale: Molteni Therapeutics, spin-off delle attività di ricerca antimicrobiche di Molteni Farmaceutici, e Toscana biomarkers, start-up promossa da un gruppo di docenti delle Università di Firenze (Laboratorio interdipartimentale di chimica e biologia di peptidi e proteine) e Pisa (Unità di immunologia clinica) con l’obiettivo di sviluppare e lanciare sul mercato tecnologie innovative nel campo della diagnostica molecolare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore