Indagine AMD: il Pc come strumento di condivisione sociale

Management

Una nuova ricerca europea mostra come la tecnologia agevoli nuove forme di sharing. Ma occhio alla Netiquette

Le persone non si limitano più a scambiare consigli di cucina e a mostrare le foto delle vacanze intorno a un tavolo, ma sempre più spesso si condividono fotografie e ricette con amici e parenti attraverso Internet. Dai maghi di fornelli, molti utenti in Rete si trasformano in provetti blogger. Lo rivela una nuova indagine condotta in Europa, commissionata da Amd, che mostra come la tecnologia agevoli nuove forme di condivisione sociale e sia fonte di gratificazione individuale. Commissionata da AMD, l’indagine evidenzia come la componente sociale sia parte integrante della nuova Era digitale. Oltre il 60% degli intervistati – il 52% degli italiani – prova orgoglio nell’inviare per posta elettronica le proprie foto migliori agli amici, tuttavia la condivisione dei contenuti digitali fa emergere preoccupazioni in merito all’etichetta. Oltre la metà delle persone intervistate da Benchmark Research Ltd., infatti, ha ammesso che vorrebbe evitare di trovarsi in imbarazzo a causa di ciò che ha inviato. Molte persone si preoccupano del giudizio di coloro a cui spediscono le proprie foto. Gli uomini mostrano più ansia alle donne. Secondo i risultati dell’indagine, poi, gli italiani sono in assoluto i più attenti al giudizio sociale relativo ai contenuti che condividono, con il 64% che dichiara di preoccuparsi del modo in cui verrà percepita questa azione. Gli italiani sono i più attratti dall’idea di ricevere un aiuto per istituire regole di buona educazione elettronica (82%) rispetto al 58% dei britannici, al 55% dei tedeschi e al 49% dei francesi. Gli svedesi sono i meno interessati (37%) alle questioni di etichetta. Dall’indagine sono tuttavia emerse differenze in Europa nei comportamenti sociali in ambito digitale. Le scommesse online sono molto popolari in Svezia (46% degli intervistati) e fra i giovani (il 25% di questi sono individui sotto i 25 anni). Sono i francesi, invece, a condividere più frequentemente degli altri europei ricette e segreti culinari (35%). Il 53% degli italiani scambia attivamente musica e il 32% dichiara di allegare spesso contenuti di carattere musicale nei propri documenti. Per il 41% dei tedeschi è importante inviare gli auguri di Natale e compleanno, mentre lo è solo per il 16% dei cittadini del Regno Unito, che prediligono decisamente condividere le fotografie digitali. I francesi esprimono con maggiore insistenza il proprio disappunto per il fatto che la tecnologia li renda troppo facilmente contattabili, mentre britannici e svedesi si sentono frustrati dal tempo passato in attesa davanti al PC. Gli italiani sono i più desiderosi di sapere come sfruttare al meglio i propri computer (51% degli intervistati).

Commenta su Blog Cafè: Il “bon ton” digitale .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore