Infogrames adotta il marchio Atari

PCWorkspace

Trent’anni dopo la rivoluzione portata da Atari del mondo del divertimento interattivo, Infogrames ha deciso di adottare il nome del precursore dell’industria dei videogiochi, creatore del famoso Pong.

Infogrames Entertainment SA (IESA) ha dunque annunciato l’adozione, con effetto immediato da ieri, il leggendario marchio Atari per le proprie attività commerciali a livello mondiale. Infogrames Inc. resterà quotata al NASDAQ ma d’ora in poi il suo simbolo sarà «ATAR». Infogrames Entertainment manterrà la propria denominazione sociale e il suo codice Euronext « 5257 » alla Borsa di Parigi. Infogrames Interactive Inc., controllata al 100% dalla società madre Infogrames Entertainment, che sviluppa diversi giochi del catalogo Hasbro, si chiamerà Atari Interactive, Inc. Bruno Bonnell, Presidente e Direttore Generale di Infogrames Entertainment e di Atari ha dicharato «Atari è sinonimo di videogioco nel mondo intero e gode di unincredibile notorietà. All’alba del 21esimo secolo, il mercato del videogioco è già diventato più importante del box-office delle sale cinematografiche. Conoscerà una crescita spettacolare dovuta al bisogno naturale di ciascuno di giocare. Scegliendo il marchio Atari si conferma la nostra volontà di giocare un ruolo di maggiore importanza nel settore». Già da diversi mesi Inforgrames utilizza il marchio Atari per firmare grandi successi internazionali sviluppati in collaborazione con i più grandi talenti del videogioco, come Neverwinter Nights di BioWare, i totoli Unreal di Epic, Digital Extremes e Legend, Stuntman di Reflections, V-Rally di Eden Studios e Enter The Matrix, l’atteso gioco di Shiny Entertainment, che uscirà il 15 maggio, lo stesso giorno previsto per l’uscita del film The Matrix Reloaded. La prossima settimana, in occasione dell’Electronic Entertainment Expo (E3), che si terrà a Los Angeles dal 14 al 16 maggio, Atari annuncerà pubblicamente la propria nuova identità e presenterà il catalogo dei titoli 2003/2004.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore