Infosecurity si fa in 4

Sicurezza

Accanto a sicurezza e storage, il riflettori si accenderanno dal 6 all’8
febbraio prossimi, anche su soluzioni di tracciabilità e per il settore
sanitario

La prossima edizione di Infosecurity si terrà in una versione allargata. Dal 6 all’8 febbraio prossimo a Fieramilanocity, nei vecchi padiglioni della fiera di Milano, in mostra non ci saranno solo le tecnologie dedicate alla sicurezza e allo storage (Storage Expo), ma ci si occuperà anche di tracciabilità dei prodotti (Trackability) e di soluzioni per il settore sanitario (Hi, Health &Ict), uno dei più interessanti per le applicazioni tecnologiche. ?Il nostro punto di forza è quello di sviluppare le tematiche di maggiore attualità e di anticipare gli scenari futuri. Parlando di sicurezza per esempio ci si rende conto che è intimamente legata alla gestione dei documenti, di cui continueremo ad occuparci, e alle aree più innovative come quella della tracciabilità dei prodotti?, ha detto Arturo Colantuoni Sanvenero, amministratore delegato Fiera Milano International, Reed Exhibition Italia. ?L’allargamento riguarda anche i visitatori: accanto agli it manager e ai responsabili dei sistemi informativi, vogliamo rivolgerci sempre più ai decisori d’acquisto. Sono loro, amministratori delegati o direttori finanziari, a decidere come allocare le risorse, e devono capire come queste tecnologie possano rendere l’azienda più efficiente e competitiva?.

In particolare secondo Andrea Rangone, professore del Politecnico di Milano e responsabile degli osservatori del Mip, sul palco di fianco a Sanvenero, ad ostacolare l’affermazione delle soluzioni di tracciabilità c’è la difficoltà a monetizzare esattamente i benefici e l’intrinseca complessità di queste applicazioni che spesso necessitano dell’integrazione fra i diversi attori della filiera produttiva e distributiva.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore