Innovare nella continuità

Management

A un anno dall’acquisizione di Crystal Decisions, nel rispetto della roadmap per l’integrazione annunciata in quell’occasione, Business Objects annuncia la versione Xi, eXtreme Insight

BusinessObjects XI è la nuova versione della piattaforma di Business Intelligence di Business Objects, importante punto di arrivo e di partenza dopo l’acquisizione di Crystal Decisions, che per l’occasione ha voluto cambiare il logo aziendale, a simboleggiare una nuova organizzazione che tiene ben saldi i valori e la missione precedenti e unisce in un’unica piattaforma le principali funzionalità della Business Intelligence. La business intelligence sta evolvendo verso una democratizzazione dell’informazione con la distribuzione capillare all’interno e all’esterno dell’azienda. Per questo processo si usano spesso gli strumenti Microsoft Office, dove i risultati vengono inseriti come immagini statiche. Xi, o eXtreme Insight, consente di inserire i report direttamente all’interno dei documenti, rendendo possibile, per esempio, fare refresh o drilling direttamente all’interno di una presentazione PowerPoint. Una delle più importanti innovazioni della versione è la cosiddetta BI Encyclopedia che, direttamente dall’interno dei report, permette all’utente di navigare i metadati di business. Questi dati definiscono il modo in cui le informazioni devono essere interpretate, mappando elementi di business familiari all’utente finale come terminologia, processi e obiettivi strategici aziendali, e contengono descrizioni non legate a implementazioni tecniche. L’ambiente di amministrazione è stato aggiornato introducendo o migliorando funzioni come scheduling per l’esecuzione automatica, destination per la definizione del destinatario e formato, cioè attach Excel o Acrobat. È stata distribuita una versione Global Beta a oltre 100 clienti e partner, che hanno riportato un feedback molto positivo. In questa fase tutto lo sforzo produttivo di Business Objects è rivolto verso l’integrazione con Crystall Decisions per la creazione di una piattaforma comune. In questa direzione è stato fatto molto, ma resta ancora tanta strada da percorrere verso il traguardo della versione 12, prevista per la fine dell’anno. Le nuove funzionalità sono quelle che provengono dall’integrazione, seppur con qualche miglioramento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore