L’Instant messaging sorpassa le email

Mobile AppMobility
L'Instant messaging (IM) sorpassa le email
1 6 Non ci sono commenti

WhatsApp, Facebook Messenger, Skype e Snapchat sono le piattaforme di comunicazione dell’estate. L’Instant messaging (IM) sta per mettere la freccia sulle email

WhatsApp, Facebook Messenger, Skype e Snapchat sono le piattaforme di comunicazione dell’estate e diventeranno il canale privilegiato di comunicazione nel 20154. L’Instant messaging (IM) sta per mettere la freccia sulle email, secondo Juniper Research.

Verranno inviati 43 trilioni di messaggi instantanei sui servizi IM nel corso del 2015, sorpassando per la prima volta le email. La posta elettronica svettava nella classifica dei canali di comunicazione nel 2014, con 35 trilioni di messaggi spediti.

Ma oltre ahli IM focalizzati nel consumer, esistono anche servizi orientati al business come Slack e Project Squared di Cisco.

La crescita dell’IM è impetuosa e trainerà i canali di digital communication a quota 160 trilioni di messaggi inviati nel 2019, contro i 94.2 trilioni di messaggi spediti nel 2015. I messaggi inviati al giorno saranno 438 miliardi nel 2019.

Alla crescita degli IM fa da contraltare il calo degli Sms. Ma gli Sms vincono sul fronte dell’engagement: il 99% dei messaggi testuali vengono letti, e il 90% viene letto in 3 minuti dopo l’invio.

L'Instant messaging (IM) sorpassa le email
L’Instant messaging (IM) sorpassa le email

Whatsapp conta oltre 800 milioni di utenti, mentre Snapchat, l’applicazione mobile per inviare le foto che spariscono, vale 15 miliardi di dollari. La startup, che è specializzata in messaggi che svaniscano appena letti, conta 100 milioni di utenti, vanta 700 milioni di “snaps” (messaggi, foto e video che spariscono in pochi secondi), e ha superato le 500 milioni di views quotidiane.

Facebook Messenger si è infine sganciato da Facebook: basta un numero di telefono, e non più un account sul social network, per accedere all’app di comunicazione, ora stand alone. Facebook Messenger ha superato i 700 milioni di utenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore