Intel aggiorna Xeon

CloudComponentiData CenterMarketingWorkspace

Sono 18 i nuovi chip Xeon E7 e 10 i nuovi processori a 32nm Xeon E3. Caratteristiche e disponibilità

Intel lancia 18 nuovi chip Xeon E7 (nome in codice Westmere-EX) e 10 nuovi processori a 32nm Xeon E3 che vanno ad allargare la gamma, affiancandosi ai due già esistenti E3120 e E3110. Ma rispetto a questi, che sono con architettura a 45 nm, i nuovi processori sono quasi tutti quad-core,  a 32nm e la maggior parte con Hyper-Threading e 8 MB di cache.

Nel passaggio da 18 rack di Xeon Dual Core a un unico Rack con Intel Xeon E7-4800, Intel sottolinea l’incremento prestazionale del 40% sulle applicazioni ottimizzate per i processori Intel a elaborazione intensiva e di prestazioni di un quarto superiori per le applicazioni delle macchine virtuali (con i processori Xeon E7-4800 con biprocessore a 4 socket).

Nella gamma Xeon E7 (Socket 1567), sono tre le famiglie: E7-2800, E7-4800 ed E7-8800. La prima supporta sistemi con singolo o doppio processore. La serie E7 4800 è destinata a configurazioni fino a 4 processori e la gamma 8800 è dedicata a server con un massimo di otto socket. Le CPU sono da sei a dieci core,con  30 MB di cache L3 al massimo e tecnologia HyperThreading, ad eccezione dell’E7-8837. Anche gli Xeon E7 guadagnano da oggi le evoluzioni tecnologiche già presenti sui processori Intel Xeon 5600 e cioè le istruzioni AES-NI per l’accelerazione delle procedure di crittografia e decrittografia dei dati  e la tecnologia Intel Trusted Execution a protezione delle applicazioni.

Rory M. Mc Inerney, Vice President Intel Architecture Group Director, ha così annunciato il debutto di Xeon E7 e E3:“E’ in atto una progressiva trasformazione dalle architetture a silos, con il passaggio da un sistema antieconomico delle applicazioni ancorate a risorse dedicate hardware, verso infrastrutture basate sull’interoperabilità, per approdare al mondo cloud per qualsiasi carico di lavoro“. Ma eWeek Europe osserva che cambia anche il mercato dei processori: secondo l’ultimo trimestre 2010, secondo IDC, è quasi raddoppiato il valore dell’architettura x86 (da 19,2 miliardi di dollari a 30,5) e dimezzata l’architettura RISC (da 30 miliardi di dollari a 15).

I processori della famiglia Xeon E7 (8800-4800 e 2800) sono disponibili in lotti da 1.000 unità a partire da 774 e 4.616 (a seconda del modello); Xeon E3-1200 costa tra i 189 e i 612 dollari (per lotti da 1.000 unità).

Leggi anche eWeek Europe: Intel Xeon E7, il data center enterprise ha i nuovi processori

Intel rinnova la famiglia Xeon
Intel rinnova la famiglia Xeon
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore