Intel alza i veli sui nuovi processori ULV

ComponentiWorkspace

Al Computex di Taipei presentata la nuova serie di processori a basso voltaggio per notebook

Nel corso della giornata inaugurale del Computex 2009, a Taipei, Intel ha svelato i nuovi processori a basso voltaggio (ULV) sviluppati in modo specifico per notebook ultrapiatti. Questi nuovi portatili rappresentano una soluzione intermedia, per quanto riguarda le dimensioni, tra i tradizionali notebook e i netbook, ma capaci di performance più elevate, votate alla multimedialità in alta definizione.

Quattro i nuovi processori di ultima generazione presentati: Pentium SU2700 con bus da 800 MHz e 2 MB di cache L2, frequenza di clock di 1,3 GHz e TDP di 10 W; Core 2 Duo P8800 da 2,66 GHz, bus a 1.066 MHz, 3 MB di cache e TDP di 25 W; un altro Core 2 Duo, ma appartenente alla serie 9 è il nuovo P9700 da 2,8 GHz, bus a 1.066 MHz, 6 MB di cache L2 e TDP di 28 W. Infine il processore di punta, ovvero T9900, che rispetto al precedente raggiunge un clock di 3,06 GHz e TDP di 35 W.

Oltre ai quattro processori Intel ha presentato, per voce di Shmuel Mooly Eden, Vice President e General Manager Mobile Platforms Group di Intel, una nuova piattaforma chipset sviluppata per i notebook ULV: si tratta di Mobile Intel GS40 Express che rispetto al predecessore GS45 scende a 400MHz di frequenza di clock assicurando così una significativa riduzione dei consumi, pur permettendo di accelerare i flussi video in alta definizione grazie al supporto dell’interfaccia HDMI integrata. Per quanto riguarda la memoria si potranno dotare di DDR2 o DDR3, mentre la frequenza del chipset sarà di 800 MHz con TDP totale di 12 Watt.

Non è prevista l’implementazione della tecnologia Switchable Graphics che consente di passare dalla soluzione video integrata a quella eventualmente presente su GPU Nvidia o ATI direttamente sui notebook.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore