Intel-Amd, uno a zero

Autorità e normativeNormativa

Intel segna un punto a suo favore nella controversia legale che la
contrappone a Advanced Micro Devices, ma la battaglia è solo al principio

Il giudice federale della Corte Distrettuale Usa in Delaware, dichiarandosi non competente, ha respinto una parte della causa antitrust (relativa a pratiche anti concorrenziali) depositata nel 2005 da Amd contro Intel. Secondo la legge Usa, il giudice federale afferma di non potersi occupare di numerosi reclami nella causa intentata da Amd. Intel segna quindi un punto a suo favore nella controversia legale che la contrappone a Advanced Micro Devices, ma la battaglia è solo all’inizio: non terminano infatti i contenziosi internazionali. Non è di competenza dei tribunali Usa una richiesta di presunti danni subiti da una società fuori dalle frontiere degli Stati Uniti. Si tratta dunque di un rigetto di competenza. Nei mesi scorsi Amd ha inoltre coinvolto nella disputa catene di distribuzione, come Mediamarkt, troppo legata al ?monopolio dei chip Intel?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore