Intel apre uno stabilimento in Cina

Aziende

Lo stabilimento, denominato Fab 68, sarà la prima fab di Intel in un nuovo
sito da 15 anni a questa parte

INTEL ha annunciato che costruirà una nuova fab di wafer in Cina. La mossa, largamente annunciata, vedrà l’azienda investire un paio di miliardi di dollari nel progetto. I cinesi contribuiranno in parte, anche se non si sa con quale cifra. Il nuovo stabilimento non produrrà PC, poiché il governo americano non lo permetterebbe. Probabilmente produrrà chipset e altre piccole parti. Lo stabilimento, denominato Fab 68, sarà la prima fab di Intel in un nuovo sito da 15 anni a questa parte, come ha detto il CEO Paul Otellini. ?La Cina è il nostro mercato più in espansione e crediamo sia necessario investire in mercati che portino crescita per poter servire al meglio i nostri clienti? ha dichiarato, aggiungendo che l’accordo ha portato l’investimento totale di Intel in Cina a una cifra vicina ai 4 miliardi di $, ?rendendo Intel uno dei più importanti investitori stranieri in Cina?. Il nuovo stabilimento sorgerà a Dalian nella Cina nord-orientale, nella provincia di Liaoning. Si tratterà dell’ottava fabbrica di questo tipo per Intel; le altre si trovano negli Stati Uniti, in Irlanda e Israele.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore