Intel Centrino Pro è mobile

ComponentiWorkspace

Con le nuove funzionalità di gestione wireless introdotte, i responsabili IT
saranno in grado di gestire e proteggere i notebook tramite reti senza fili

Intel lancia il nuovo marchio della tecnologia di processore Intel Centrino Pro. Con le nuove funzionalità di gestione wireless introdotte con la tecnologia di processore di Intel, i responsabili IT saranno in grado di gestire e proteggere i notebook tramite reti senza WiFi. Sarà possibile, inoltre, gestire sia notebook collegati via cavo sia i PC desktop indipendentemente dal fatto che siano accesi o spenti e dalle condizioni in cui si trovano. Il risultato si traduce in PC più protetti, maggiore produttività dei reparti IT, inventari PC più accurati, meno interventi in loco e meno interruzioni per il business. Centrino Pro è stato concepito per estendere le già note caratteristiche della tecnologia di processore Intel vPro per PC desktop aziendali alla nuova offerta per notebook a elevate prestazioni. La tecnologia di processore Intel Centrino Pro sarà disponibile dal secondo trimestre dell’anno secondo i piani di rilascio della nuova generazione della tecnologia di processore Intel Centrino, il cui nome in codice è “Santa Rosa“. Gli utenti di notebook aziendali e consumer potranno trarre vantaggio dai processori Intel Core2 Duo, che costituiscono il ?cuore? della piattaforma. Le versioni più recenti offrono prestazioni ancora più elevate unitamente a livelli superiori di efficienza energetica e durata della batteria. Un nuovo componente wireless, Intel Next-Gen Wireless-N, offrirà agli utenti una più ampia libertà d’azione a distanze ancora maggiori dagli access point, con il supporto per lo standard 802.11n che prevede prestazioni fino a cinque volte più elevate e un range wireless raddoppiato. Gli utenti potranno inoltre usufruire di prestazioni grafiche migliorate e del supporto per la più recente interfaccia grafica Aero di Microsoft Windows Vista. Inoltre, il modulo opzionale IntelTurbo Memory consentirà agli utenti di ottenere prestazioni fino a due volte più elevate durante il caricamento delle applicazioni utilizzate più di frequente, e tempi di avvio fino al 20% più veloci.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore