Intel conferma i tagli

Aziende

Il piano di ristrutturazione verrà attuato in due anni

Intel prevede di generare 5 miliardi di dollari di tagli in due anni, operando una riduzione del personale di 10.500 unità. Intel, alla fine della ristrutturazione, tornerà ad avere a metà 2007 92 mila dipendenti, come a metà del 1997 (nella prima fase, a fine anno, la riduzione sarà invece a 95mila). Con queste mosse Intel vuole recuperare efficienza, ricavi tagliando il 10% dell’intera forza lavoro. Secondo Mercury Research, nel segmento processori x86, Intel è crollata dall’82,2% della seconda metà 2005 al 21.6% del secondo trimestre 2006, mentre Amd nello stesso periodo è balzata dal 16.2% al 21.6%. Intel punta sulla nuova architettura Core e sulla ristrutturazione per rilanciarsi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore