Intel crea la divisione Automotive

AziendeMercati e Finanza
Intel crea la divisione Automotive
1 13 Non ci sono commenti

Nasce Automated Driving Group (ADG), la divisione di Intel per le vetture a guida autonoma e l’Automotive. Sarà guidata da Doug Davis. A capo di IoT arriva Tom Lantzsch

Intel apre la divisione Automated Driving Group (ADG), per le vetture a guida autonoma e rilanciare su uno dei settori a più rapida crescita, l’Automotive. La divisione sarà guidata da Doug Davis, con alle spalle un’esperienza trentennale in Intel, dove si è occupato di notebook, tablet, embedded e Internet of Things (IoT). Suo vice sarà Kathy Winter, che arriva da Delphy, dove si è occupata degli stessi temi, e con cui è stata annunciata un’alleanza in tema automotive.

Intel crea la divisione Automotive
Intel crea la divisione Automotive

Intel investirà 250 milioni di dollari nel settore delle self-driving car. In attesa dei nuovi Atom E3900, dedicati proprio all’automotive, per ora c’è Core i7.

Le self-drivimg-cars saranno adottate tra il 2025 e il 2035, quando si passerà da 600mila veicoli venduti l’anno fino a 21 milioni (fonte: Ihs Markit).

Alla divisione IoT, a rimpiazzare Doug Davis è stato nominato Tom Lantzsch, che arriva da ARM.
Nei giorni scorsi Intel ha presentato la propria strategia nell’ambito dell’intelligenza artificiale (IA), basata su un portafoglio di prodotti che includono soluzioni per i data center, software e dispositivi IoT. L’insieme dei prodotti per IA nell’ambito dell’elaborazione dati ricade sotto il nome della nuova piattaforma Intel Nervana.
Nervana rappresenta la base per soluzioni di Intelligenza Artificiale ottimizzata per i carichi di lavoro in questi ambiti possibili grazie alle soluzioni Intel Xeon e Xeon Phi, con i relativi acceleratori – tra cui FPGA (Field-Programmable Gate Array) – per abilitare carichi di lavoro maggiorati. Si può parlare di work in progress, perché entrerà nei prodotti secondo una propria roadmap.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore