Intel dedica un processore al mobile

Workspace

Basati sulla tecnologia XScale i nuovi processori di Intel dedicati ai device da tasca

I nuovi processori sono stati battezzati PXA250 e PXA210. Sono entrambi basati sulla tecnologia XScale, progettata da Intel per offrire grande potenza di calcolo con bassissimi consumi, lideale per palmari, cellulari e altri prodotti wireless. Dei 400 milioni di cellulari venduti nel mondo durante il 2001 solo il 2/3% è in grado di processare grosse quantità di informazioni. La Cahners In-Stat/MDR, che ha effettuato la ricerca, sostiene che questo valore è destinato a crescere fino al 50% entro il 2005. I nuovi processori di Intel sono in grado di gestire musica in alta qualità, giochi, film e applicazioni di lavoro su piccoli device mobili. Inoltre, a differenza dei processori concorrenti, il basso consumo di energia permette ad essi di non dover rinunciare al livello massimo di prestazione per poter allungare la vita della batteria. La modalità operativa che permette questo salto tecnologico è ciò che Intel ha definito Turbo Mode. Grazie ad esso il processore è in grado di cambiare dinamicamente le performance allinterno di un solo ciclo di clock, ottenendo il massimo risparmio possibile in termini energetici. I primi device a contenere i nuovi processori di Intel sono attesi per la metà di questanno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore