Intel Desktop Board D975XBX

LaptopMobility

La più recente piattaforma presentata da Intel comprende nuovi chipset per il controllo delle Cpu e delle periferiche di ultima generazione

La più recente piattaforma presentata da Intel comprende nuovi chipset per il controllo delle Cpu e delle periferiche di ultima generazione. Non solo, integra anche le specifiche per la compatibilità con Viiv, pensata per un semplice accesso e utilizzo quotidiano delle risorse digitali disponibili e per la condivisione facilitata di documenti, foto, film, eccetera. Abbiamo provato la nuova motherboard D975XBX, contraddistinta dal nuovo chipset Intel, con MCH 975X e ICH7R. Oltre al supporto per le Cpu su Socket Lga775 e per i Fsb a 1.066 e 800 MHz dispone di una configurazione Pci Express molto flessibile. In questo modo è possibile utilizzare per la grafica i due canali come x8, oppure sfruttare un singolo bus al massimo velocità x16. Sono ora supportati sino a 8 Gbyte di Sdram Ddr2, con frequenze operative di 533 e 667 MHz, anche di tipo Ecc, per una larghezza di banda massima di 10,7 Gbyte/s di picco. Il sistema di gestione della memoria è ora più versatile e consente, grazie a Intel Flex Memory, di utilizzare moduli di dimensioni diverse pur mantenendo la modalità di accesso a doppio canale. ICH7R offre il supporto per l’audio ad alta definizione a 7.1 canali, oltre alla possibilità di gestire stream sonori multipli, al fine di garantire una maggiore qualità di ciascun flusso, utile per esempio per migliorare la chiarezza del segnale durante le chiamate VoIP. I quattro canali Serial Ata 2 sono gestiti tramite la tecnologia Intel Matrix Storage per la creazione di array di tipo 0, 1, 5 e 10, mentre è presente anche un controller aggiuntivo Silicon Image 3114 che mette a disposizione altre quattro porte. Sono inoltre presenti otto porte Usb e tre Firewire 1394a. Durante la prova abbiamo apprezzato la stabilità del sistema, malgrado Bios e driver fossero in versione ancora non definitiva.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore