Intel e Alvarion collaborano allo sviluppo di prodotti WiMAX-Certified.

MobilityNetworkWlan

Per soluzioni a banda larga wireless dell’Ultimo miglio.

INTEL ha annunciato l’intenzione di sviluppare prodotti in silicio basati sul nuovo standard IEEE 802.16a (approvato infatti nel gennaio scorso), che rappresenteranno un’alternativa agli attuali metodi dell’ “ultimo miglio”, ad esempio cavo e DSL (Digital Subscriber Line), per l’accesso wireless a banda larga. Lo standard IEEE 802.16a è una tecnologia per reti WMAN (Wireless Metropolitan Area Network) che consente di collegare gli hotspot wireless, che offrono agli utenti l’accesso wireless a Internet mediante lo standard IEEE 802.11 o Wi-Fi, e altri ambienti – come aziende e abitazioni – al backbone wired di Internet. Secondo le previsioni, le reti basate sullo standard 802.16a si estenderanno per distanze fino a 50 chilometri e offriranno la possibilità di trasferire dati, voce e video a velocità fino a 70 Mbps (Megabit al secondo). I prodotti basati sullo standard 802.16a possono fornire la connettività a banda larga wireless alle aziende con i livelli garantiti di servizio richiesti per le applicazioni di fascia enterprise, e alle abitazioni per le applicazioni residenziali a banda larga. Questi prodotti consentiranno inoltre ai service provider di offrire servizi di voce e dati. Lo standard IEEE 802.16a è stato approvato a gennaio di quest’anno. Da allora, più di 25 importanti società che si occupano di apparecchiature per le comunicazioni hanno aderito al gruppo senza fini di lucro WiMAX Forum con l’obiettivo di contribuire a promuovere e certificare la compatibilità e l’interoperabilità delle apparecchiature 802.16a.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore