Intel introduce il processor number

LaptopMobility

Il nuovo sistema di identificazione di Intel si basa su un numero di tre
cifre.

Anche Intel ha deciso di siglare i propri processori non più solo in base alla frequenza di clock, ma in base a una serie più articolata di parametri. Amd ha abbandonato l’indicazione della frequenza di clock da tempo, anche perché questo elemento è utile per fare dei confronti solamente se l’architettura è la stessa. Da anni però le architetture dei processori Intel e Amd hanno preso strade diverse. Il nuovo sistema di identificazione di Intel si basa su un numero di tre cifre. La prima indica la famiglia di processori e sono stati definite, per ora, tre gruppi: 300, 500 e 700. Le altre de cifre sono il frutto di una somma (non algebrica) fra le funzionalità come per esempio la frequenza, la quantità di cache e il Front side bus. Il processor number si applicherà alle nuove Cpu, come Dothan (il prossimo Pentium M per portatili costruito con processo a 0,09 micron) oppure Pentium 4 Prescott su Socket P, ma non ai processori per sistemi di fascia alta come Xeon o Itanium.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore