Intel investe nella telefonia Web

Aziende

Jajah ha raggiunto un accordo con Intel. L’intesa prevede un investimento di
20 milioni di dollari e la possibilità per Jajah di appoggiarsi alla rete di
rivenditori, sviluppatori e clienti Oem di Intel.

Jajah, azienda che offre il software necessario per telefonare in modalità VoIp sfruttando Internet, ha raggiunto un importante accordo con Intel. L’intesa prevede da parte di Intel un investimento di 20 milioni di dollari e la possibilità per Jajah di appoggiarsi alla rete di rivenditori, sviluppatori e clienti Oem di Intel. La collaborazione prevede anche iniziative marketing comuni e supporto business. Per Jajah, il supporto di Intel rappresenta sicuramente un importante strumento per contrastare la concorrenza di Skype, altro operatore impegnato nelle telefonate tramite Web, acquistato recentemente da eBay. Intel, con questa operazione, conferma di credere nel futuro del VoIp e nella convergenza tra computer, rete e telefonia, e si attiva inoltre per diversificare le proprie attività. Ad oggi, Jajah dichiara di avere due milioni di utenti, ma esperti e addetti ai lavori sono convinti che il futuro della telefonia è oramai strettamente legato al computer. Lo sostiene anche Trevor Healy, amministratore delegato di Jajah, il quale ha recentemente dichiarato: ??I computer stanno diventando telefoni e i telefoni stanno diventando computer”. Per Intel inizia una nuova sfida.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore