Intel rinuncia ai Pentium 4 ultraveloci

ComponentiWorkspace

La cancellazione del piano di lancio segna un mutamento nella missione dell’azienda, non più interessata a chip sempre più veloci

Finora è stata una rincorsa alla velocità superiore dei chip: realizzare il processore a più elevata velocità non rientra però più tra le mete, né di Intel né di Amd. Oggi gli imperativi per un chip di qualità non si fondano più soltanto sulla velocità, quanto piuttosto sulle prestazioni che spaziano dalla sicurezza alla multimedialità . I chip che destano oggi maggior interesse sul mercato sono per esempio quelli equipaggiati con la tecnologia dual core. Intel, rinunciando a produrre Pentium 4 da velocità record a 4 GHz, sposta infine la sua attenzione e i suoi progettisti sul “progetto binario”, che comprende chip dotati della potenza di due microprocessori in un unico dispositivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore