Intel ripensa al canale

ComponentiWorkspace

Il programma ha bisogno di essere rimodernato. Intel ha già avviato la fase
di rinnovamento.

Il programma di canale di Intel ha bisogno di un po’ di aria nuova. E la società ha già iniziato la fase di riorganizzazione, pensando a un unico programma mondiale, che mira a coprire sotto un’unica piattaforma la vendita indiretta. Il vecchio programma di canale era diventato troppo frammentato, secondo Intel, e non rispondeva più alle esigenze del mercato; ora si sta ripensando il tutto, sulla base di due principali divisioni: technology partner per la fornitura di soluzioni tradizionali, e systems builder. I system builder saranno a loro volta suddivisi in tre livelli: Premier, Associate e Registered. Intel intente innalzare il livello di qualificazione chiedendo un ulteriore sforzo ai partner, in cambio di significativi benefici derivanti dal nuovo programma. Tra questi spiccano nuovi strumenti per la formazione, un accesso privilegiato alle informazioni e un’ampia varierà di nuovi strumenti per la vendita, molti dei quali già implementati con successo in Nord America. Sono previste diverse novità anche nella stessa selezione dei systems builder, con particolare attenzione alla categoria premier che potrà godere di un rapporto privilegiato. Sarà inoltre ridotto il loro numero rispetto al passato. Gli Associate partner, circa 10mila, dovranno vendere da 10 Cpu per trimestre a 50 per anno, con la possibilità di vendere Cpu per server, desktop e notebook. I Registered, 35mila in totale, avranno accesso online a Intel reseller center e riceveranno supporto tecnico e marketing.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore