Intel scommette su notebook, ibridi e tablet low-cost

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobility
Il Ceo di Intel, Brian Krzanich, cerca un acquirente per la Internet Tv
0 0 Non ci sono commenti

Profitti in calo a doppia ciftra per Intel. Ma l’azienda dei chip punta sunotebook sotto i 300 dollari e tablet sotto i 150 dollari

Intel ha archiviato il secondo trimestre registrando profitti da 2 miliardi di dollari, in calo del 29% rispetto a un anno fa. Il fatturato di Intel è in flessione del 5%. Nell’era Mobile, con il crollo del mercato Pc, numeri di cui non stupirsi: secondo Gartner, il mercato globale PC è in declino del 10.9% a quota 76 milioni di unità nel trimestre. Il futuro non è roseo, ma Intel scommette sul low-cost: notebook sotto i 300 dollari e tablet sotto i 150 dollari. Il nuovo Ceo di Intel, Brian Krzanich, successore di Paul Otellini da maggio, cerca di puntare sul Mobile per tornare a crescere.

Intel vuole spingere Atom sui laptop e tablet low-cost. Il redisign di Atom, nella versione “Bay Trail”, potrebbe essere la volta buona per Intel, per sfidare ARM e Qualcomm.

Con Bay Trail i laptop potranno scendere sotto la soglia psicologica dei 300 dollari, mentre i convertibili (gli ibridi tablet/laptop) sotto i 400 dollari.

I processori Haswell e Bay Trail saliranno in circa 50 convertibili “2-in-1”, molti dei quali visti al Computex 2013 di Taipei, dove si sono messi in luce il primo tablet Windows 8 da 8 pollici, Acer Iconia W3, e il notebook Acer S7, con display con risoluzione 2560×1440 pixel (quasi un Retina display), con una tastiera ottimizzata (la corsa dei tasti è aumentata del 30%) e autonomia della batteria salita del 33%. Asus ha svelato il ’3 in uno’, l’ibrido che riunisce tablet – notebook e desktop con Windows 8 e Android. Samsung ha già annunciato Haswell su tablet Android, analogamente Asus ha svelato tablet e phablet equipaggiati con le Cpu di Intel.

Il secondo trimestre di Intel
Il secondo trimestre di Intel

Haswell segue processo di produzione a 22 nm specificamente pensata per gli ibridi. Si tratta della fase Tock del processo di produzione a 22 nm. La durata della batteria dovrebbe allungarsi del  50% rispetto alla terza generazione.

I processori “x86 funzionano su Android e Windows , e questo sarà un vantaggio per gli OEM” promette Kraznich.

Il nuovo Ceo di Intel Kraznich promette che i nuovi form factor avranno prezzi aggressivi e per tutte le tasche. I tablet scenderanno sotto i 200 dollari, e perfino sotto i 150 dollari.

Intel prevede un incremento del fatturato nel prossimo trimestre, verso i 13.5 miliardi di dollari.

Trimestrale in calo per Intel
Trimestrale in calo per Intel

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore