Intel svela i dettagli su Silverthorne e Itanium

ComponentiWorkspace

Rivelati alcuni particolari sui chip a 45 nanometri dedicati al mercato UmPc alla International Solid State Circuits Conference 2008. Record di transistor nei chip Itanium

Intel svela i dettagli sui nuovi Itanium e sui chip Silverthorne, a 45 nanometri dedicati al mercato UmPc. All’International Solid State Circuits Conference (ISSCC) di San Francisco, Intel ha fatto luce sui processori Silverthorne e presentato Skulltrail, una nuova piattaforma desktop destinata ai videogiocatori e agli utenti di multimedia.

Silverthorne è dedicato a Ultra Mobile Pc, MID (Mobile Internet Devices), e applicazioni set-top e embedded: mostra prestazioni da Pentium M di prima generazione, 512 KB di cache ed utilizzerà un front-side bus a 533 MHz, supporta la tecnologia Hyper-Threading e Intel punta a un consumo medio inferiore a 1 watt.

Silverthorne farà parte della futura piattaforma mobile Menlow, a basso consumo, che supporterà il wireless dal WiFi e reti mobili 3G al WiMax.

Inoltre Intel ha reso noto il n umero di transistor presenti nella nuova generazione di processori Itanium a quattro core per supercomputer, che supera i due miliard i.

Alla International Solid State Circuits Conference di San Francisco sono state mostrate le specifiche tecniche dei nuovi Itanium quad core destinati a sistemi cluster ad altissime prestazioni.

I nuovi processori, secondo il produttore, avranno prestazioni più che doppie rispetto alla generazione precedente e il numero di transistor testimonia la complessità del progetto.

Speriamo che complessità non si traduca anche in fragilità, visto che i nuovi processori funzionano a 2 GHz, che corrispondono più o meno a un hertz per ognuno dei due miliardi di componenti.

Il record precedente era detenuto da un altro chip Itanium, che di transistor ne aveva 1,7 miliardi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore