Intel taglia i prezzi per i notebook

Workspace

La riduzione non è simbolica, ma arriva al 34% sui chip per computer portatili

Il taglio dei prezzi da parte di Intel ha una forbice tra il 13% e il 34% sulla famiglia di processori Pentium M, tra i più potenti. Ma la riduzione, che occhieggia alle vetrine natalizie in arrivo, riguarda anche i Centrino dove il taglio dei prezzi si aggira su 30 punti percentuali. La strategia di Intel avviene in un buon momento per l’aziende che, dopo la chiusura del terzo trimestre in positivo, seppure in chiaroscuro, mostra tuttavia previsioni ottimistiche per la fine dell’anno fiscale, nel cui ultimo quarter le vendite natalizie faranno la parte del leone. Intel inoltre raggiunto quote da record nella vendita di microprocessori per portatili nel terzo trimestre: ora è il momento per qualche taglio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore