Intel vuole acquisire Altera per 10 miliardi di dollari

AcquisizioniAziende
Stop alle trattive: Intel non acquisirà Altera
3 0 Non ci sono commenti

Intel è in trattative per comprare Altera. Intanto, insieme a Micron, svela le 3D Nand flash

Intel è in trattative per acquisire Altera. L’azienda è valutata 10 miliardi di dollari. Se andrà in porto, sarà la più grande acquisizione nella storia del chipmaker di Santa Clara. Segno che il mercato semiconduttori si sta consolidando, mentre, secondo Idc, il mercato Pc calerà del 4.9% nel 2015. Intel aveva speso 7.7 miliardi di dollari per acquisire McAfee nel 2011.

Intel vuole acquisire Altera
Intel vuole acquisire Altera

Altera è un’azienda specializzata in chip programmabili, usati in torri cellulari, applicazioni militari ed industriali. Intel deve accelerare nel Mobile e contrastare la rivale Qualcomm. La divisione mobile di Intel ha archiviato il 2014 in rosso per 4.21 miliardi di dollari, però compensati dalla crescita del gruppo data-center, dove i profitti sono saliti a 7.28 miliardi di dollari su un fatturato da 14.4 miliardi di dollari nel 2014. L’acquisizione di Altera, conferma la volontà del Ceo Brian Krzanich di espandersi in nuovi mercati, mentre continua il declino del mercato Pc.

Wedbush Securities approva i negoziati di Intel per acquisire Altera. Con questa mossa, Intel potrebbe espandersi nei mercati per l’automotive, applicazioni industriali e comunicazioni, cementando la leadership nei data center. Intel ha grande necessità di diversificare il suo business, per andare oltre il Pc, secondo Sanford C. Bernstein.

I processori di Altera sono utilizzati su piccoli dispositivi embedded e su computer server per grandi data center.

Intanto insieme a Micron, Intel svela le 3D Nand flash. I nuovi prodotti 3D Nand flash memory promettono tre volte la capacità delle esistenti tecnologie e rendono possibile solid state drives (SSD) da 10TB in formato standard da 2.5 pollici.

Ne primo trimestre Intel ha tagliato di circa un miliardo di dollari le stime, ridotte a 12.8 miliardi di dollari contro i 13.7 prima attesi.

Di recente l’olandese NXP Semiconductor ha acquisito Freescale Semiconductor per 12  miliardi di dollari. L’M&A nel mercato chip ha raggiunto i 31 miliardi di dollari l’anno scorso, il valore più alto dal 2011.

Altera riporta entrate operative per 543.4 milioni di dollari e ricavi pari a 1.93 miliardi di dollari nel 2014, rispetto ai 55.9 miliardi di dollari annui di fatturato di Intel.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore