Intel vuole fare di WiMax motore di una rivoluzione informatica

MobilityNetworkWlan

Il WiMax offre la banda larga a un costo molto basso

COMPUTEX 007 ? Dovreste chiedervi se Sean Maloney al tempo in cui è entrato in Intel si sarebbe mai immaginato nella sua carriera futura di diventare attore oltre che tecnico. Se si aspira ad arrivare ad alti livelli, però, è necessario fare un buon lavoro tanto sul palcoscenico quanto in sala riunioni. Un cast di supporto naturalmente aiuta e Maloney al Computex per parlare di Wimax ha tirato fuori dal cilindro il suo vecchio argomento preferito: Marty Cooper l’uomo che, a sua detta, ?ha inventato il telefono cellulare, cambiando il mondo?. Cooper , che adesso è un vecchietto con la barba d’argento, ma con l’occhio vivace, deve andare in giro portando con sé il suo cellulare-mattone o, come è stato proclamato il giorno in cui i suoi colleghi di Motorola lo hanno presentato al mondo meravigliato, ?il telefono portatile?. E, secondo Marty, quello che lo ha spinto a inventare il pesante antenato del telefonino era il fatto che AT&T condivideva l’idea di una rete di telefonia cellulare per consentire l’uso del telefono in automobile. Ma perché usarlo solo in auto? Ha riflettuto. Perché non portarselo dappertutto? Negli ultimi 35 anni si è visto che la gente vuole la mobilità. ?Li abbiamo liberati?, ha proclamato. Naturalmente Marty voleva arrivare al WiMax. Il problema del wi-fi, ha detto, è che occorre trovare un hot-spot. WiMax, al contrario, offre la banda larga a un costo molto basso. Maloney, presentando Marty, ha detto che l’assimilazione dei telefoni cellulari da parte del pubblico è stata simile a quella per i notebook. A parte questo, dopo circa vent’anni, l’uso dei cellulari è letteralmente esploso. Intel confida nel fatto che avvenga la stessa cosa per i dispositivi mobili; che siano notebook o qualcosa di più piccolo, Intel avrà pronto un chip a 45 nm per farli funzionare. Dalle informazioni che abbiamo, quel chip potrebbe chiamarsi Silverthorn.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore