Intelligenza artificiale (AI), nasce la nonprofit OpenAI

AziendeFinanziamenti
Intelligenza artificiale (AI), nasce la nonprofit OpenAI
0 9 Non ci sono commenti

OpenAI riceve un miliardo di dollari da Elon Musk di Tesla ed altri imprenditori

Elon Musk, Ceo di Tesla, ha investito un miliardo di dollari in OpenAI, organizzazione di ricerca non-profit specializzata in intelligenza artificiale (AI). Ad affiancare Elon Musk, sono gli imprenditori Sam Altman di Y Combinator e Peter Thiel, co-fondatore di PayPal. Musk e Altman sono co-chairman di OpenAI.

Intelligenza artificiale (AI), nasce la nonprofit OpenAI
Intelligenza artificiale (AI), nasce la nonprofit OpenAI

A sostenere l’azienda di AI sono anche Reid Hoffman, Amazon Web Services e Infosys. L’artificial intelligence (AI) non è più quell’oscura branca dell’informatica, ma è il 2015 potrebbe passare alla Storia come l’anno in cui i computer “aprirono gli occhi”.

A compiere significativi progressi nell’AI sono soprattutto Google, Facebook, Ibm e Microsoft. All’inizio Watson di IBM riuscì a battere umani esperti nel gioco televisivo “Jeopardy!”. Nel 2013 Mark Zuckerberg, Ceo di Facebook, lanciava il suo laboratorio di AI, mentre la startup DeepMind veniva acquisita da Google. Sfruttano l’AI le Google Maps, oggi consultabili offline, Google Now (che sfida Apple Siri e Microsoft Cortana), Google Translate e il nuovo Smart Reply su Gmail.
Nel 2015 il progetto più sugli scudi è il deep learning, che nei test commette errori sotto il 5%, a livello umano.

Il Cto di OpenAI è Greg Brockman,ex della startup Stripe. A capo della ricerca c’è Ilya Sutskever, ex di Google, fra i 35 innovatori sotto i 35 anni, secondo la MIT Technology Review, dove ha contribuito a creare Smart Reply di Gmail.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore