Internet Explorer 9 beta dà il meglio di sé con Windows 7

Management

L’integrazione con Windows 7 è il punto di forza di Internet Explorer 9, disponibile per il download in versione beta e in italiano. I quattro cardini su cui si basa sono velocità, sicurezza, affidabilità ed essenzialità. A confronto con Google Chrome e Mozilla Firefox

Internet Explorer 9 beta ha un obiettivo ambizioso, rappresentare tutta la bellezza del Web. Questo è il claim che lo accompagna sui siti Microsoft dedicati e nelle campagne di lancio internazionali. Il browser visto all’opera promette bene per quanto riguarda le funzionalità di base che tutti i programmi per la navigazione dovrebbero avere come priorità: velocità di rendering delle pagine, stabilità, affidabilità e sicurezza. La bellezza, a nostro avviso, appartiene a un altro registro e resta legata ai contenuti del Web più che al modo in cui vi si accede. Ma questa è una pura disquisizione filosofica sulla quale non ci soffermiamo.

IE 9 non è filosofia, ma un programma che sfida i concorrenti sul piano delle prestazioni grazie a miglioramenti apportati al motore Javascript (Chakra), il cuore di ogni browser, capace di integrarsi al meglio con l’hardware del computer in uso e che mostra gli effetti più positivi nelle accelerazioni grafiche necessarie per fruire di contenuti multimediali in alta definizione e/o con elementi tridimensionali.

Ducati è uno dei partner che hanno partecipato al progetto Internet Explorer 9: come si può notare IE 9 prevede una sola text box per gli indirizzi e la ricerca e la possibilità di personalizzare anche i pulsanti Indietro e Avanti con i colori tematici del sito
Ducati è uno dei partner che hanno partecipato al progetto Internet Explorer 9: come si può notare IE 9 prevede una sola text box per gli indirizzi e la ricerca e la possibilità di personalizzare anche i pulsanti Indietro e Avanti con i colori tematici del sito

Microsoft rende disponibile un sito che consente di misurare le performance del browser in uso visualizzando pagine appositamente create e che evidenziano come Internet Explorer 9 beta raggiunga livelli di velocità e fluidità nella riproduzione di animazioni anche complesse migliori rispetto ai concorrenti. Chi volesse provare può collegarsi al sito http://www.ietestdrive.com. Alcuni punti di forza del nuovo Internet Explorer possono essere apprezzati solo da chi ha installato sul proprio computer Windows 7: è stata infatti prevista una consistente integrazione tra browser e sistema operativo, che si traduce in maggiore usabilità durante la navigazione.

È possibile aggiungere collegamenti ai siti preferiti direttamente sulla barra delle applicazioni (già possibile con la versione precedente), ma con l’apertura della anteprima (come avviene con Windows 7) e di JumpList (se previste da chi ha sviluppato il sito) per accedere ad aree o funzionalità interne al sito, senza dover necessariamente avviare il browser. Grazie ad Aero è anche possibile ridimensionare e affiancare automaticamente due finestre semplicemente trascinandole ai bordi del desktop; si possono infine estrarre le singole schede di navigazione e trasformare con un click in finestre a sé stanti.

Qualche novità anche dal punto di vista grafico: barra degli indirizzi e casella di ricerca diventano una cosa sola e grazie ai suggerimenti (disattivabili) è possibile effettuare ricerche facilitate sul Web. Per dare maggiore spazio ai siti sono state ridotte le dimensioni e riposizionate le icone per accedere ai Preferiti, alla Home e alle Impostazioni.

Il sito di Radio DeeJay, uno dei partner di Microsoft nello sviluppo di Internet Explorer 9, integra le JumpList che consentono di accedere ad aree specifiche del sito senza dover aprire il browser
Il sito di Radio DeeJay, uno dei partner di Microsoft nello sviluppo di Internet Explorer 9, integra le JumpList che consentono di accedere ad aree specifiche del sito senza dover aprire il browser

Per quanto riguarda la sicurezza Internet Explorer 9 beta conserva la possibilità di avviare una sessione in modalità InPrivate e aggiunge il filtro SmartScreen anche ai file che si vogliono scaricare, valutando l’attendibilità e la reputazione non solo del sito di provenienza, ma anche del singolo file in download. A tale fine è stato aggiunto un sistema di notifica mediante apposita barra che compare quando si sta per avviare il download.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore