Internet Explorer crolla sotto il 60 per cento

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Secondo Net Applications Internet Explorer perde terreno. Crescono Mozilla Firefox, ma soprattutto Google Chrome

Nel 2004, dopo la vittoria su Netscape, Internet Explorer veleggiava sopra il 90%, oggi è caduto sotto il 60%. A togliere il terreno sotto ai piedi del browser di Microsoft sono stati: prima Mozilla Firefox, oggi Google Chrome.

Secondo Net Applications Internet Explorer perde ulteriore terreno: ad aprile è scivolato al 59.95%, sotto la soglia “psicologica” del 60%. in calo rispetto al 60.65% di marzo e rispetto al 67.77% dell’aprile 2009. IE8 è salito al 25%, ma non è sufficiente ad arrestare l’emorragia di utenti.

IE crollò sotto la soglia del 70% nel gennaio 2009: ha impiegato 15 mesi per perdere altri 10 punti percentuali: IE deteneva il 95% tra il 2002-2003, per scendere al 79.49% nel novembre 2007.

Google Chrome cresce, invece, a discapito di Internet Explorer: il browser di Google, nato nel settembre 2008, ha raggiunto il 6.73%, in crescita rispetto al 6.13% di marzo e in impennata rispetto a un anno fa (quando deteneva appena l’1.79% nell’aprile 2009). Infine Mozilla Firefox detiene il 24.59% ad aprile, in leggerissimo incremento rispetto al 24.52% di marzo e al 23.84 % di un anno fa.

Net Applications: IE sotto il 60%
Net Applications: IE sotto il 60%
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore