Internet Explorer nella fossa dei leoni

Aziende

Microsoft presenta la versione beta 2 del suo nuovo browser a una platea di hacker.

La sicurezza prima di tutto. Internet Explorer 7, il nuovo browser di Microsoft, è stato sviluppato dando particolare enfasi al fattore sicurezza. Un fattore determinante per sbaragliare la concorrenza, Firefox in primis, il browser open source che negli ultimi tempi ha avuto numero problemi legati alla sicurezza. Niente di meglio quindi, che sottoporlo all’attenzione degli hacker, per verificare che il lavoro svolto abbia raggiunto gli obiettivi prefissi. Questo è quanto sembra aver pensato Microsoft, che ha presentato la versione beta 2 del browser a una platea di hacker presente alla Box security conference di Kuala Lumpur in Malesia. Un modo per ribadire quanto la multinazionale americana presti attenzione alla sicurezza. In genere, Microsoft non presenta mai il proprio prodotto prima del rilascio effettivo, ma per Internet Explorer la situazione è diversa. Christopher Vaughan, a capo del team che ha seguito il progetto del browser, ha spiegato che con Internet Explorer 7 si è cercato di attuare profondi cambiamenti all’architettura del programma, in modo da offrire la sicurezza a tutti i livelli del browser. Steve Ballmer, chief executive di Microsoft, all’inizio dell’anno ha dichiarato, che la società da tre anni a questa parte ha posto tra le sue priorità la sicurezza e con lo sviluppo delle nuova architettura di Internet Explorer si è intrappresa una strada in grado di risolvere i molti problemi sorti in passato. Internet Explorer 7 sarà disponibile il prossimo anno, prima della presentazione ufficiale del nuovo sistema operativo Windows Vista.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore