Internet, fattore strategico per l’Eco della Stampa

Aziende

Assieme a una radicale revisione del patrimonio It, il Web ha permesso alla società di rendere più efficaci ed efficienti i propri servizi

Società leader in Italia nei servizi di rassegna stampa tradizionale e audiovisiva, nei servizi di media analysis e media directory,l’Eco della Stampa conta 220 dipendent i e nel 2006 ha fatturato 16 milioni di euro. L’azienda offre servizi a circa 5 mila client i, tra cui istituzioni, grandi aziende e piccole e medie imprese .

Prima dell’utilizzo delle tecnologie digitali, le rassegne stampa venivano effettuate attraverso la lettura diretta dei quotidiani e delle riviste, alla ricerca degli articoli di interesse. E per poi, per posta o via fax, veniva inviato il resoconto al cliente.

I nternet e la banda larga hanno fornito gli strumenti necessari per cambiare la modalità di produzione e fornitura dei servizi. Oggi infatti, giornali e riveste vengono ?letti? automaticamente e, attraverso un software per il riconoscimento del testo, viene aggiunta ulteriore accuratezza nella ricerca e nella classificazione degli articoli.

Ogni rassegna stampa è realizzata ad hoc per ciascun cliente, il quale la può consultare attraverso un’applicazione extranet. Questa applicazione consente al cliente di disporre di una propria banca dati in cui cercare, visualizzare e stampare le proprie rassegne stampa. La ricerca è automatizzata per parole chiave ed è disponibile anche un servizio di Individuazione di parole chiave all’interno dei file audiovisivi.

La necessità di elaborare e gestire quotidianamente una grande mole di dati in termini di file di testo, audio e video ha richiesto l’adozione di un’infrastruttura che garantisse un elevato livello di efficacia nell’evoluzione del patrimonio applicativo. Per realizzarla, l’Eco della stampa ha deciso di affidarsi totalmente a Hewlett-Packard. Più in dettaglio,la società utilizza attualmente 60 server di della famiglia Integrity: 40 dedicati all’attività di produzione e gestione dei contenuti digitali e 20 ai servizi infrastrutturali, quali Web server, mail server, Dns server e così via. Vengono inoltre impiegati anche due sistemi storage: un Network Attached Storage e uno Storage Aera Network, con una disponibilità di 4 terabyte di memoria per l’archiviazione dei file relativi alle rassegne stampa e 32 terabyte per l’archiviazione dei file video. Completano la dotazione, 100 pc desktop, 20 notebook e 15 stampanti tra laser e multifunzion e.

Tale infrastruttura It ha consentito un’evoluzione flessibile del patrimonio applicativo che si è adattato ai cambiamenti delle esigenze di business dell’azienda. In particolare, tutte le applicazioni che consentono di realizzare, gestire e inviare la rassegna stampa ai clienti sono state sviluppate ad hoc perché oggi non esistono sul mercato pacchetti di questo tipo e si sono evolute negli ultimi anni per consentire il lancio di nuovi servizi. L’omogeneità dell’infrastruttura It ha inoltre garantito un elevato livello di affidabilità e soprattutto un’alta scalabilità nella gestione delle informazioni, permettendo di immagazzinare e divulgare una mole sempre crescente di dati tenendo sotto controllo i costi di aggiornamento di ogni specifica risorsa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore