Internet overload a rischio collasso

NetworkReti e infrastrutture

Nuovo allarme in Rete: la generazione YouTube mette sotto pressione Internet

L’allarme era già stato dato un anno fa e per fortuna era caduto nel vuoto. Il rischio di Internet overload sarebbe però di nuovo all’orizzonte. Il flusso di dati attraverso Internet continua ad aumentare e cresce il rischio di un collasso della Rete. Dagli anni ’90 quando il traffico era fatto sostanzialmente di byte di posta elettronica testuale, oggi siamo passati a un traffico di dati (immagini, mp3 e video) in esplosione. La generazione YouTube ha però fatto la differenza:in un giorno YouTube invia dati equivalenti a 75 miliardi di email. Lo ha affermato Phil Smith, capo della tecnologia e corporate marketing presso Cisco Systems, in un’intervista a Bbc News. Il boom delle dotcom a metà anni ’90 ha contribuito a investire in cavi, anche in fibra ottica, e infrastrutture. In caso di congestione, gli utenti a casa possono notare un taglio da parte degli Isp della banda disponibile (bandwidth shaping). I service provider si dicono ottimisti: la Rete sopravviverà. Ma, secondo i pessimisti, la domanda di terabyte cresce e siamo sull’orlo del collasso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore