Internet: quasi raddoppiato l’e-commerce tra aziende (48,2 miliardi di euro nel 2003) e +20% gli accessi alla Rete dalle famiglie

NetworkProvider e servizi Internet

Stanca, la situazione è migliorata rispetto alla fotografia scattata
dall’ISTAT due anni fa.

«La situazione nel nostro Paese è migliorata, anche se di strada da compiere ce n’è ancora parecchia: è il commento di Lucio Stanca, ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, come si legge in una nota del Ministero. Secondo Stanca, proprio grazie all’azione del Governo sul fronte della innovazione tecnologica e alle specifiche iniziative promozionali e infrastrutturali, come quelle per la banda larga e i distretti industriali, a livello nazionale è maturata una diffusa presa di coscienza delle reali potenzialità e, soprattutto, delle molte convenienze e delle utilità che l’uso di queste tecnologie comporta, sia per le famiglie, i cui accessi lo scorso anno sono aumentati del 20%, sia per le imprese, soprattutto quelle medio-piccole, non solo in termini di prodotti ma anche di processi, fino al punto di elevarne la competitività e migliorare il profilo organizzativo e dei costi. Sul fronte dell’e-commerce ad utilizzare il canale on-line per gli acquisiti sono proprio le imprese al fine di migliorare la gestione del magazzino, razionalizzare gli approvvigionamenti ed ottimizzare gli immobilizzi finanziari ad essi connessi aggiunge il ministro. In particolare, secondo le valutazioni IDC, lo scorso anno le transazioni tra aziende e consumatori sono state superiori ai 6,4 miliardi di euro, quasi doppie rispetto al 2002, mentre nei rapporti tra aziende nel 2003 le transazioni on-line sono ammontate a 48,2 miliardi di euro, rispetto ai 26,4 miliardi dell’anno precedente. A tale proposito il ministro ha affermato che la grande attenzione delle aziende italiane a questi processi innovativi è testimoniata dal fatto che il secondo bando per i sostegni alla diffusione dell’e-commerce nel settore tessile, per 100 milioni di euro, promosso dal ministro per le Attività Produttive di concerto con il mio dicastero, sono andati esauriti nella stessa giornata di collocamento, il 27 febbraio 2003, a fronte degli oltre 7.500 progetti presentati per 743 milioni di euro. Proprio in questi giorni è in corso un nuovo bando, per 62 milioni di euro, per sostenere lo sviluppo dell’innovazione tecnologica digitale nelle piccole e medie imprese, ha concluso Stanca.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore