Internet, si ricomincia, il libro di Giuseppe Piro sulla via italiana alla Rete

NetworkProvider e servizi Internet

Un interessante viaggio nel web degli anni Novanta, quando anche nel nostro Paese la Net/New Economy sembrava essere lunica maniera per intendere lIct

Si intitola Internet, si ricomincia il libro di Giuseppe Piro, un siciliano di Catania trapiantato a Prato, dove titolare di Pratonline.net, un portale locale che offre servizi web e soluzioni pubblicitarie innovative. Appassionato della natura e degli sport estremi, lautore dellopera sulla Rete gestisce anche Ariaperta On Line, unazienda che si occupa della promozione on/off-line di attivit sportive/turistiche allaria aperta. Pubblicato da Editrice Zona, un editore toscano di Civitella in Val di Chiana, il libro di Piro un viaggio tra i pionieri italiani di Internet, i fedelissimi della prima ora sopravissuti alla crisi della Net/New Economy. Fatto per raccogliere contributi e riflessioni di chi credeva e crede ancora in Internet, il viaggio interessante per due motivi. Viene tratteggiata – diremmo per la prima volta – la via italiana a Internet vista dallaltra parte della barricata (quella degli operatori medio-piccoli, tradizionali esponenti della stragrande maggioranza del mondo imprenditoriale italiano) e non da quella dei cosiddetti maghi della finanza che – veri o presunti che fossero – videro nel business sulla Rete solamente una maniera per arricchirsi ancora pi facilmente e non piuttosto una nuova forma di economia, nata dalla costola di una tecnologia emergente. C inoltre un bilancio dellultimo decennio, stilato pi per guardare in maniera concreta alle prospettive e ai problemi della Rete che verr che per archiviare gli anni Novanta nel nero dellattivo o nel rosso del passivo. Il libro offre anche una serie di incontri con i fondatori/responsabili di start-up di nuova generazione e con dirigenti/manager di siti di successo. Il libro, che ha 160 pagine, costa 11,50. Piro devolver i diritti dautore dellopera a Emergency, lassociazione umanitaria fondata da Gino Strada per curare e riabilitare le vittime delle guerre e delle mine antiuomo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore