Internet: un convegno sulla firma digitale, e-mail certificata e carta nazionale dei servizi

Network

Prevista la partecipazione di esperti e professionisti del settore che chiariranno molti dubbi legati all’introduzione di questi nuovi strumenti elettronici

MILANO. L’Istituto Internazionale di Ricerca organizza il 20 e 21 giugno a Milano presso l’Hotel Melia’ un convegno sulla “Firma digitale, e-mail certificata e carta nazionale dei servizi” che si propone l’obiettivo di chiarire come funziona effettivamente il sistema di invio e ricezione della Posta Elettronica Certificata; quali garanzie di sicurezza fornisce; come tutelarsi da abusi e frodi della Firma Digitale e della PEC; quali sono le responsabilità civili e penali, la validità, l’efficacia probatoria di Firma Digitale e Posta Elettronica Certificata. In questo modo sarà possibile sciogliere tutti i dubbi su questi nuovi strumenti elettronici; avere suggerimenti pratici per utilizzare correttamente i dispositivi informatici, in tutta sicurezza; approfondire le diverse modalità di applicazione della Firma Digitale e della PEC e conoscere il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale attraverso le interpretazioni dei più qualificati avvocati. Sono previsti ben 260 milioni di euro all’anno di risparmio per le imprese con un milione e mezzo di card diffuse in Italia per la firma digitale. La rivoluzione digitale, ormai, e’ in atto. E coinvolge non soltanto la Pubblica Amministrazione ma anche Aziende private, liberi professionisti e cittadini. Le novità legali in ambito digitale sono numerose e imminenti. Lo stesso Codice dell’Amministrazione digitale, tra le tante novità, fissa entro il 2007 la scadenza entro la quale le P.A. dovranno adottare la Carta d’Identità’ Elettronica e la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) come unico modo per accedere ai servizi on line. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore