Investimenti ICT: governo e provincia autonoma di Trento stanziano 3,26 milioni di euro

Aziende

E’ stato firmato a Roma un Accordo di Programma Quadro in materia di e-Government e Societa’ dell’Informazione

ROMA. Il Governo e la Provincia Autonoma di Trento premono sull’acceleratore per sostenere lo sviluppo del processo di modernizzazione del territorio coinvolgendo Pubblica Amministrazione, imprese e cittadini. E’ stato infatti firmato a Roma un Accordo di Programma Quadro in materia di e-Government e Societa’ dell’Informazione, con disponibilita’ finanziarie per 3,26 milioni di euro a favore della Provincia di Trento. Per il Governo l’accordo e’ stato sottoscritto dai rappresentanti del Ministero dell’Economia e delle Finanze e del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, attraverso il CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione). “Con questo accordo il Governo testimonia ancora una volta in modo concreto la grande attenzione posta sin dall’inizio della legislatura al processo di modernizzazione del Paese, da realizzare in stretta collaborazione con le autonomie locali per ottenere un ‘federalismo efficiente'”, ha detto Lucio Stanca, Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie. In particolare, ha ricordato il Ministro, l’accordo prevede uno stanziamento complessivo di 3,26 milioni di euro, composto da 811 mila euro erogati dallo Stato (di cui 113 mila euro di fondi CIPE e 698 mila euro di fondi UMTS) e da 2,45 milioni di euro di risorse provinciali. Questi finanziamenti saranno utilizzati per la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazione a banda larga, nonche’ per la definizione e esecuzione di sistemi per l’interoperabilita’ e la cooperazione per le esigenze delle applicazioni finalizzate allo sviluppo dell’e-Government a livello interregionale. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore